Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Ambasciatore

 

Ambasciatore

Ambasciatore d’Italia Andrea Perugini
Curriculum Vitae

 

Nato a Mogadiscio, laurea in Scienze Politiche all’Università di Milano, ingresso in Carriera Diplomatica nell’aprile 1983.
Ambasciatore d’Italia nel Regno dei Paesi Bassi e Rappresentante Permanente dell’Italia presso l’Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche – OPAC (dal 9 giugno 2016)
Vice Direttore Generale/Direttore Centrale per l’Asia, l’Oceania e l’Antartide presso la Direzione Generale per la Mondializzazione e le Questioni Globali. Senior Official per l’Italia negli ambiti ASEM e UE-ASEAN (dal 16 dicembre 2010 all’8 giugno 2016).
Vice Direttore Generale della Direzione Generale per l’Asia, l’Oceania, il Pacifico e l’Antartide (dal 19 novembre al 15 dicembre 2010).
Ambasciatore d’Italia in Vietnam (dal 1 luglio 2008 al 17 novembre 2010).
Coordinatore per i temi del mercato interno e della Strategia di Lisbona dell’Unione Europea sulla crescita e l’occupazione, alla Direzione Generale per l’Integrazione Europea del Ministero degli Affari Esteri (dall’agosto 2006 al giugno 2008).
Capo dell’Ufficio I (questioni economiche e politiche settoriali in ambito Unione Europea) della medesima Direzione Generale (dal luglio 2004 al luglio 2006).
Primo Consigliere alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’O.C.S.E. (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) in Parigi, con funzioni di coordinamento nei settori della pubblica amministrazione, dell’occupazione ed affari sociali, del contrasto internazionale alla concorrenza fiscale dannosa, dell’antiriciclaggio e lotta alla corruzione dei pubblici ufficiali nelle transazioni economiche internazionali, della sanità, dei trasporti, dell’istruzione e della promozione degli investimenti (dal luglio 2000 al giugno 2004).
Primo Consigliere Economico e Commerciale all’Ambasciata d’Italia a Pechino (dall’agosto 1996 al giugno 2000). Principale promotore e co-fondatore della Camera di Commercio Italiana in Cina.
Primo Segretario e poi Consigliere alla Direzione Generale per gli Affari Politici del Ministero degli Affari Esteri, Ufficio Disarmo, Non Proliferazione e Controllo degli armamenti (dal luglio 1993 al luglio 1996). Presidente del CODUN (Disarmo globale e controllo degli armamenti) e del Gruppo di Lavoro CONOP (Non Proliferazione) nel 1993, durante la Presidenza italiana dell'UE. Presidente del Gruppo di lavoro sulle Ispezioni su Sfida della Commissione Preparatoria per l'OPAC (Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche), L'Aia.
Primo Segretario alla Rappresentanza Permanente presso la Conferenza del Disarmo delle Nazioni Unite in Ginevra (dal gennaio 1989 al giugno 1996). Presidente del Gruppo di Lavoro sulle Questioni Giuridiche e Istituzionali ai negoziati per la Convenzione sulla Proibizione delle Armi Chimiche. Vice Coordinatore del Gruppo Occidentale dei Paesi che hanno partecipato ai negoziati.
Secondo e poi Primo Segretario all’Ambasciata d’Italia a Luanda - Angola (dall’ottobre 1985 al dicembre 1988).
Segretario di Legazione presso la Direzione Generale per le Relazioni Culturali (Segreteria e, successivamente, Ufficio I) del Ministero degli Affari Esteri (dall’aprile 1983 al settembre 1985).

 


9