Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Premier League di Karate 2017 a Rotterdam: L’Ambasciatore italiano Andrea Perugini premia gli atleti azzurri e chiede a tutta la Nazionale di portare alti i valori della nostra bandiera in vista di Tokyo 2020.

Data:

21/03/2017


Premier League di Karate 2017 a Rotterdam:  L’Ambasciatore italiano Andrea Perugini premia gli atleti azzurri e chiede a tutta la Nazionale di portare alti i valori della nostra bandiera in vista di Tokyo 2020.

Grande prestazione delle atlete e degli atleti italiani in occasione della seconda tappa della Premier League 2017 di karate svoltasi tra il 17 e il 19 marzo a Rotterdam: l’introduzione del karate tra le discipline olimpiche ha innalzato notevolmente il tasso di competitività della disciplina e l’Italia non si è fatta trovare impreparata, conquistando cinque medaglie. A premiare gli atleti italiani l’Ambasciatore d’Italia a L’Aja, Andrea Perugini, accompagnato dalla consorte Mariska Perugini-Visser, cintura nera secondo Dan. Al Palasport di Rotterdam l’Ambasciatore ha portato i saluti dell'Ambasciata e del Governo italiano augurando a tutti gli atleti italiani di portare alti i valori della nostra bandiera.

Al termine delle gare l’Ambasciatore ha premiato: Sara Cardin (Kumite femminile 55 kg); Alessandro Iodice (Kata maschile) e l’atleta italo-croata Alessandra Asani. Ad accompagnare gli atleti italiani la delegazione italiana della Fijlkam composta da: Davide Benetello (Capo delegazione e consigliere Federale), Vincenzo Figuccio (Allenatore), Claudio Guazzaroni (Allenatore) Tiziana Costa (Allenatore) Salvatore Loria (allenatore) e Daniele Capuana (Componente Commissione nazionale Comunicazione e Partnership).


242