Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cittadinanza olandese

 

Cittadinanza olandese

A partire dal 4 giugno 2010 l'Italia ha denunciato il Capitolo I della Convenzione relativa alla riduzione dei casi di
cittadinanza plurima firmata a Strasburgo il 6 maggio 1963. Quindi, né la
predetta Convenzione né il Secondo Protocollo di Emendamento alla Convenzione
sulla riduzione dei casi di plurinazionalità firmato a Strasburgo il 02-02-1993
sono più applicabili a partire dal 04 giugno 2010.

Per l’Italia non si perde la cittadinanza a seguito dell’acquisto della cittadinanza
olandese.

Si rinvia alla legislazione olandese per quanto concerne le modalità e le condizioni richieste
dall’Olanda per l’acquisto della cittadinanza olandese.


Prima del 4 giugno
2010 era in vigore la CIRCOLARE CONSOLARE qui di seguito riportata.

Il Console Generale d'Italia in Amsterdam comunica che i connazionali che acquistano la
cittadinanza olandese perdono la cittadinanza italiana in base all'articolo 1
della Convenzione sulla riduzione dei casi di cittadinanza plurima firmata a
Strasburgo il 6 maggio 1963.

I connazionali che acquistano la cittadinanza olandese, conservano la cittadinanza italiana,
soltanto qualora rientrino in uno dei casi previsti dall'articolo 1 del Secondo
Protocollo di Emendamento alla Convenzione sulla riduzione dei casi di
plurinazionalità firmato a Strasburgo il 02-02-1993 ed in vigore tra l'Italia e l'Olanda dal 20 agosto 1996.

In base a tale Accordo e' consentito il mantenimento della cittadinanza italiana al
connazionale che acquisti la cittadinanza olandese quando:

  • egli sia nato e risieda nei Paesi Bassi;
  • egli abbia risieduto nei Paesi Bassi abitualmente per un periodo avente inizio prima dell'età di diciotto anni;
  • egli sia coniuge di un cittadino olandese.

Si precisa che l'onere di produrre la documentazione attestante il possesso dei requisiti che
danno titolo alla conservazione della cittadinanza italiana è a carico dell'interessato.


214