Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

News

 

News

 

 

Aggiornamento al 27/07/2021

COVID-19 - Avviso per i cittadini italiani nei Paesi Bassi

L’Ambasciata d’Italia a L’Aja ha attivato una task force per assistere i connazionali durante l’emergenza relativa all’epidemia COVID-19.

I numeri da chiamare in caso di emergenza sono:

al lunedi’al venerdi’ (escluso i giorni festivi) dalle 9.00 alle 16.30

+31(0)703065510

+31(0)703021030

Dal lunedi’al venerdi’ (escluso i giorni festivi) dalle 16.30 alle 21.15

+31(0)651541399

Il sabato, la domenica e i giorni festivi dalle 9.00 alle 22.00

+31(0)651541399.

Il sabato, la domenica e i giorni festivi dalle 9.00 alle 22.00

+31(0)651541399.

Attenzione: prima di telefonare, leggere le informazioni di seguito riportate. Molte risposte si trovano gia’ pubblicate sul sito web di questa Sede! E’ importante consentire a chi avesse reali necessita’ di trovare le linee telefoniche libere. Grazie.

 

INGRESSO IN ITALIA:

Si informa, inoltre che in data 18 giugno 2021è stata pubblicata una nuova ordinanza del Ministero della Salutnuova ordinanza del Ministero della Salute, che modifica parzialmente quella precedente.

Per tutti coloro che hanno soggiornato o transitato nei quattordici giorni antecedenti all’ingresso in Italia nei Paesi Bassi, la normativa prevede che al rientro in Italia sia obbligatorio:

  • presentare la certificazione verde COVID-19 rilasciata ai sensi del decreto-legge 22 aprile 2021, n.52, e dei Regolamenti UE 2021/953 e 2021/954 (Regolamenti in materia di EU Digital Covid Certificate) da cui risulti: 
  1.              che si è completato il ciclo vaccinale prescritto anti-SARS-CoV-2 da almeno 14 giorni
  2.              che si è guariti da COVID-19 (la  validità del certificato di guarigione è pari a 180 giorni dalla data del primo                           tampone    positivo)
  3.              che ci si sia sottoposti  a    tampone molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Italia               con esito negativo. I minori al di sotto dei 6 anni sono esentati dall’effettuare il tampone pre-partenza.
  •  compilare il Passenger Locator Form – Modulo di localizzazione digitale - prima dell’ingresso in Italia. Il modulo sostituisce l’autodichiarazione resa al vettore.

 

La certificazione relativamente al completamento del ciclo vaccinale deve riferirsi ad uno dei quattro vaccini approvati dall’Agenzia europea per i medicinali: Comirnaty di Pfizer-BioNtech, Moderna, Vaxzevria, Jansen (Johnson & Johnson). Per maggiori informazioni consulta le FAQ dedicate ai Vaccini anti Covid-19

Le certificazioni devono essere presentate in una delle seguenti lingue: italiana, inglese, francese o spagnola.

 

DEROGHE

Eventuali deroghe a tali obblighi sono riscontrabili a questo link

Per informazioni e dettagli, si raccomanda sempre di consultare il sito del Ministero della Salute e il sito Viaggiare Sicuri

 

INGRESSO NEI PAESI BASSI E MISURE IN VIGORE NEL PAESE

 

Restrizioni di viaggio

Al seguente link è possibile controllare le misure che si applicano ai viaggiatori e le eventuali eccezioni agli obblighi prescritti:

Prima dell’arrivo nei Paesi Bassi

A partire dall'8 agosto 2021, i viaggiatori dai 12 anni in su devono mostrare un certificato COVID se stanno tornando nei Paesi Bassi da un paese dell'UE che è stato designato con codice giallo. Le persone che sono state completamente vaccinate o che sono guarite da un'infezione da coronavirus possono dimostrarlo utilizzando il certificato apposito. Gli altri viaggiatori devono effettuare il test all'estero non più di 48 ore (test PCR) o 24 ore (test antigenico) prima di tornare nei Paesi Bassialtri viaggiatori devono effettuare il test all'estero non più di 48 ore (test PCR) o 24 ore (test antigenico) prima di tornare nei Paesi Bassi. Possono entrare nei Paesi Bassi solo con un risultato negativo del test. Non ci sono misure per i viaggiatori di ritorno dai paesi con codice verde.

N.B. Le valutazioni del Governo olandese sulla rischiosita’ di un’area possono variare in maniera frequente. Si consiglia di controllare sempre al seguente link se l’area di provenienza si trova tra quelle a rischio o quelle considerate sicure. L’avviso di viaggio relativo all’Italia e’ visibile a questo link

Dopo l'arrivo nei Paesi Bassi

Il governo olandese consiglia a tutti coloro che arrivano nei Paesi Bassi, anche se sono stati completamente vaccinati, di fare il test. Alle persone che viaggiano da paesi con codice giallo e che non sono ancora state vaccinate completamente e non hanno avuto il coronavirus, il Governo olandese consiglia fortemente di fare un autotest o di farsi testare gratuitamente presso il servizio sanitario comunale (GGD) il giorno 2 e il giorno 5 dopo il loro arrivo nei Paesi Bassi. Le persone che viaggiano nei Paesi Bassi da altri stati membri dell'UE non sono tenute alla quarantena all'arrivo, a meno che non ci sia una variante preoccupante nel paese in cui sono stati.

Arrivi da fuori Paesi UE

Per i viaggi al di fuori dell'Europa, si applica la lista UE dei paesi sicuri. Dall'8 agosto le persone che viaggiano da paesi su questa lista possono entrare nei Paesi Bassi ma devono mostrare un risultato negativo del test o una prova di vaccinazione.

Panoramica delle misure in vigore nei Paesi Bassi dal 26 giugno:

Tutti gli esercizi e le attivita’ potranno riaprire senza limitazioni. Qualora non fosse possibile garantire la distanza interpersonale di 1,5m, nei luoghi chiusi, andra’ indossata la mascherina. La mascherina rimane obbligatoria sui mezzi pubblici e negli aeroporti.

In presenza di sintomi, si raccomanda di rimanere a casa e farsi testare il prima possibile.

Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria nei Paesi Bassi, consultare la pagina dell’Ambasciata ad essa dedicata (link:

https://amblaja.esteri.it/ambasciata_laja/it/in_linea_con_utente/domande_frequenti/assistenza-sanitaria.html ).

Importante: a questo link, si possono trovare indicazioni pratiche e utili per la gestione della vita quotidiana fornite dal Ministero della Salute italiano (link: http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4266  e dall’Istituto Superiore della Sanita’.

Per quanto riguarda i servizi consolari, a causa dell'emergenza CORONAVIRUS, si informa che la Cancelleria Consolare limiterà fino a data da destinarsi l'accesso al pubblico, al fine di assicurare la salute degli utenti e del personale.

Si prega di mettersi in contatto tramite e-mail con gli uffici della Cancelleria Consolare scrivendo a: denhaag.consolare@esteri.it o telefonando a +31 70 306 5510 il LUNEDI, MARTEDI, GIOVEDI E VENERDI dalle ore 14:00 alle ore 16:00.

Laddove possibile e fino a nuove disposizioni, alcuni servizi consolari saranno comunque erogati a distanza (via email o per posta) o in via telematica (es. Iscrizioni AIRE e cambi di indirizzo attraverso il portale Fast It: https://serviziconsolari.esteri.it/ScoFE/index.sco ).

ATTENZIONE!: in caso di sintomi influenzali, SI RACCOMANDA DI NON RECARSI IN CONSOLATO e si suggerisce di contattare il proprio medico/servizio GGD di zona (The Municipal Centre for Public Health) per ottenere le istruzioni da seguire e di visitare il sito web dell’Istituto di Sanità olandese ( www.rivm.nl ) per gli aggiornamenti sulle misure di contrasto alla diffusione del virus COVID-19 nel Paese: https://www.rivm.nl/en/novel-coronavirus-covid-19/in-depth-information .

 


13