Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

News

 

News

 

 

Aggiornamento al 17/05/2021

COVID-19 - Avviso per i cittadini italiani nei Paesi Bassi

L’Ambasciata d’Italia a L’Aja ha attivato una task force per assistere i connazionali durante l’emergenza relativa all’epidemia COVID-19.

I numeri da chiamare in caso di emergenza sono:

Dal lunedi’al venerdi’ (escluso i giorni festivi) dalle 9.00 alle 16.30

+31(0)703065510

+31(0)703021030

Dal lunedi’al venerdi’ (escluso i giorni festivi) dalle 16.30 alle 21.15

+31(0)651541399

Il sabato, la domenica e i giorni festivi dalle 9.00 alle 22.00

+31(0)651541399.

Attenzione: prima di telefonare, leggere le informazioni di seguito riportate. Molte risposte si trovano gia’ pubblicate sul sito web di questa Sede! E’ importante consentire a chi avesse reali necessita’ di trovare le linee telefoniche libere. Grazie.

 

INGRESSO IN ITALIA:

Si informa, inoltre che in data 14 maggio 2021 è stata pubblicata una nuova ordinanza del Ministero della Salute, che modifica parzialmente quella precedente.

Per tutti coloro che hanno soggiornato o transitato nei quattordici giorni antecedenti all’ingresso in Italia nei Paesi Bassi, la normativa prevede che al rientro in Italia sia obbligatorio:

 

DEROGHE

Eventuali deroghe a tali obblighi sono riscontrabili a questo link

Per informazioni e dettagli, si raccomanda sempre di consultare il sito del Ministero della Salute e il sito Viaggiare Sicuri

 

INGRESSO NEI PAESI BASSI E MISURE IN VIGORE NEL PAESE

 

Coprifuoco

Il coprifuoco serale sarà revocato alle 4:30 del 28 aprile 2021.

Restrizioni di viaggio extra

Al seguente link è possibile controllare le misure che si applicano ai viaggiatori e le eventuali eccezioni agli obblighi prescritti :

- Divieto di volo. Il governo olandese sta introducendo misure supplementari per prevenire nuove varianti del virus attraverso i viaggiatori e per limitare ulteriormente il numero di movimenti di viaggio. È stato eliminato il divieto di volo dal Regno Unito e un divieto di attracco per i traghetti dal Regno Unito. Un divieto di volo resta in vigore per il Sud Africa e per vari Paesi del centro e sud America  link .

- Doppio test per i passeggeri in arrivo. Inoltre, da sabato 23 gennaio 2021 alle ore 00.01, tutti i passeggeri che viaggiano nei Paesi Bassi per via aerea o marittima da aree ad alto rischio devono essere in grado di produrre un risultato negativo di un test rapido COVID-19 eseguito poco prima della loro partenza. Il test non deve essere stato eseguito più di 24 ore prima dell'imbarco sull'aereo o sulla nave. Questo requisito si aggiunge all'esistente risultato negativo obbligatorio di un test PCR eseguito non più di 72 ore prima dell'arrivo nei Paesi Bassi. In alternativa ai due test e' possibile presentare il risultato negativo di un test PCR COVID-19 effettuato non piu' di 24 ore precedenti l'ingresso nel Paese. Queste misure si applicano anche alle persone che viaggiano verso le zone caraibiche dei Paesi Bassi. I funzionari diplomatici e delle organizzazioni internazionali non sono soggetti all’obbligo del doppio test. Inoltre, i viaggiatori devono effettuare 10 giorni di isolamento all'arrivo nei Paesi Bassi. Dopo cinque giorni possono effettuare un test PCR. Se il risultato di questo test PCR è negativo, possono terminare la quarantena.

Lavorare da casa e limitare i contatti interpersonali

Se si decide di ricevere visite, il consiglio rigoroso del governo di non ricevere più di 2 visitatori al giorno a casa, e di visitare non più di un’altra famiglia al giorno, limitando il numero di contatti diversi che hai con altre persone ogni settimana.

Per quanto riguarda il lavoro, il governo consiglia fortemente di lavorare sempre da casa

Obbligo di quarantena

Chiunque sia risultato positivo al coronavirus o abbia avuto un contatto diretto con qualcuno che è risultato positivo deve auto isolarsi. Questo vale anche per le persone che arrivano nei Paesi Bassi da paesi ad alto rischio e per le persone che hanno i sintomi e aspettano il risultato del loro test. Ma non tutti seguono correttamente le regole. Il governo olandese sta quindi esaminando come rendere obbligatoria la quarantena.

Panoramica delle nuove misure (a partire dal 28 aprile)

- Riapertura parziale dei posti a sedere all'aperto in ristoranti e caffè

I posti a sedere all'aperto di ristoranti e caffè possono essere aperti dalle 12:00 alle 18:00, a certe condizioni. Ogni stabilimento può avere un massimo di 50 ospiti. Il self-service non è permesso. Non più di 2 persone possono essere sedute ad un tavolo, a 1,5 metri di distanza l'una dall'altra. Tuttavia, questo limite non si applica se tutti i membri del tavolo fanno parte della stessa famiglia o se include bambini sotto i 13 anni. I visitatori possono entrare solo per pagare, usare il guardaroba o andare in bagno. Le maschere per il viso devono essere indossate all'interno.

- Negozi e mercati da riaprire

Tutti i negozi possono ammettere i clienti senza appuntamento. Alcune condizioni si applicano ancora, come un limite al numero di acquirenti ammessi all'interno nello stesso momento. È ancora importante evitare i luoghi affollati, quindi evitare le ore di punta e non accompagnati, se possibile. I negozi che vendono beni non essenziali, possono essere aperti tra le 6:00 e le 20:00. I supermercati e altri negozi che vendono beni essenziali possono operare secondo i loro soliti orari di apertura. Indossare una mascherina nei negozi è ancora obbligatorio.

- Lezioni di persona: 1 giorno a settimana

A partire da lunedì 26 aprile, gli studenti delle università e degli istituti HBO potranno di nuovo frequentare le lezioni nella loro istituzione educativa. Questo sarà limitato a circa 1 giorno a settimana e si applicheranno alcune condizioni, come stare a 1,5 metri di distanza dagli altri. I kit di autotest saranno disponibili per gli studenti e il personale a partire da maggio.

- Funerali

Il numero massimo di persone che possono partecipare a un funerale sarà aumentato a 100.

Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria nei Paesi Bassi, consultare la pagina dell’Ambasciata ad essa dedicata (link:

https://amblaja.esteri.it/ambasciata_laja/it/in_linea_con_utente/domande_frequenti/assistenza-sanitaria.html ).

Importante: a questo link, si possono trovare indicazioni pratiche e utili per la gestione della vita quotidiana fornite dal Ministero della Salute italiano (link: http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4266  e dall’Istituto Superiore della Sanita’.

Per quanto riguarda i servizi consolari, a causa dell'emergenza CORONAVIRUS, si informa che la Cancelleria Consolare limiterà fino a data da destinarsi l'accesso al pubblico, al fine di assicurare la salute degli utenti e del personale.

Tutti i connazionali interessati sono pertanto invitati a riprendere contatto ad emergenza sanitaria terminata.

Saranno comunque garantiti i servizi essenziali tramite una Task Force ad essi dedicata. Pertanto, in caso di assoluta e comprovata urgenza, si prega di mettersi in contatto tramite e-mail con gli uffici della Cancelleria Consolare scrivendo a: denhaag.consolare@esteri.it o telefonando a +31 70 306 5510.

Laddove possibile e fino a nuove disposizioni, alcuni servizi consolari saranno comunque erogati a distanza (via email o per posta) o in via telematica (es. Iscrizioni AIRE e cambi di indirizzo attraverso il portale Fast It: https://serviziconsolari.esteri.it/ScoFE/index.sco ).

ATTENZIONE!: in caso di sintomi influenzali, SI RACCOMANDA DI NON RECARSI IN CONSOLATO e si suggerisce di contattare il proprio medico/servizio GGD di zona (The Municipal Centre for Public Health) per ottenere le istruzioni da seguire e di visitare il sito web dell’Istituto di Sanità olandese ( www.rivm.nl ) per gli aggiornamenti sulle misure di contrasto alla diffusione del virus COVID-19 nel Paese: https://www.rivm.nl/en/novel-coronavirus-covid-19/in-depth-information .

 


13