Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Celebrazione del 25° anniversario dello Statuto di Roma e della Corte Penale Internazionale.

WhatsApp Image 2023-10-16 at 17.08.48-6
Celebrazione del 25° anniversario dello Statuto di Roma

Il 3 Ottobre, presso la Residenza dell’Ambasciatore Giorgio Novello, si è celebrato il 25° anniversario dello Statuto di Roma, firmato il 17 luglio 1998, un evento cruciale che ha portato alla creazione della Corte Penale Internazionale (CPI). Questa istituzione permanente è incaricata di perseguire individui responsabili di crimini di guerra, crimini contro l’umanità, genocidio e crimini di aggressione, rappresentando un pilastro fondamentale nella promozione della giustizia e della responsabilità a livello globale.

Al symposium hanno partecipato Ambasciatori e Consiglieri Giuridici dei Paesi membri della Corte. Dopo la significativa introduzione dell’Ambasciatore Novello, illustri speaker hanno condiviso preziose prospettive sulla CPI, approfondendo la discussione in modo stimolante. Le prospettive e gli spunti di riflessione offerti dagli ospiti hanno reso questo evento un momento significativo per promuovere la giustizia e la pace su scala globale.
Il motto dell’evento “Ius est ars boni et aequi”, del giurista rimano Celso, risuona profondamente con la missione della Corte Penale Internazionale e con la convinzione che lo scopo del diritto sia l’organizzazione armoniosa della convivenza civile, piuttosto che una mera sanzione.

Sono intervenuti all’evento:
– Silvia Fernández de Gurmendi: Presidente dell’Assemblea degli Stati parte della Corte Penale Internazionale
– Jean-François Thony: Presidente dell’Istituto internazionale di Siracusa
– Ulysse Ellian: deputato e membro della Commissione Giustizia del Parlamento olandese
– Afshin Ellian: Professore di filosofia del diritto all’Università di Leiden
– Caterina Ghini: Ambasciatrice greca nei Paesi Bassi,
– Rosario Salvatore Aitala: Giudice della Corte, Presidente della “Pre-Trial Chamber II” e membro del board del Siracusa Institute.