Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Nascita

 

Nascita

Registrazione della nascita del figlio di un cittadino italiano all’estero:

I figli di cittadini entrambi italiani o di almeno uno dei due genitori con cittadinanza italiana, anche se nati all’estero ed eventualmente in possesso di un’altra cittadinanza, sono cittadini italiani.

Pertanto la loro nascita deve essere registrata in Italia.

Questa pratica puo' essere svolta sia allo sportello in orario di apertura al pubblico sia per posta.

Occorre presentare i documenti sotto elencati:

1) - Domanda di trascrizione di nascita del figlio, firmata dal genitore di cittadinanza italiana -

Scarica modulo: Richiesta di trasmissione di atto di Stato Civile corredato dalle copie dei passaporti di entrambi i genitori.

2) - In caso i genitori siano coniugati dovra’ essere prodotto un “Estratto internazionale dell’atto di nascita ” (Internationaal uittreksel uit de geboorteakte su modello plurilingue) che non necessita di traduzione.

O P P U R E

3) - Per trascrivere la nascita di un bambino - i cui genitori non sono coniugati - occorre produrre la copia integrale dell'atto di nascita ed il riconoscimento (gewaarmerkt afschrift van de akte van geboorte en erkenning).

Il documento dovrà essere presentato munito di traduzione in italiano dattilografata (vedi fac-simile sotto). La traduzione in lingua italiana deve essere effettuata a cura dell'interessato che può anche far ricorso ad un traduttore (vedi lista sotto). I testi tradotti in maniera erronea o incompleta non verranno in alcun modo accettati.

N.B. E’ necessario produrre i documenti in originale.

Scarica: Fac-simile traduzione atto di nascita olandese.

N.B. (per i bambini con la sola cittadinanza italiana):

La legge  (CON CIRCOLARE 7/2017 DEL MINISTERO DELL' INTERNO PREVEDE IL DIRITTO DI ATTRIBUIRE ANCHE IL COGNOME MATERNO AI NUOVI NATI DI CITTADINANZA ITALIANA ( https://dait.interno.gov.it/documenti/circ-007-servdemo-14-06-2017.pdf ).

In caso di nascita da coppia non sposata, al figlio viene attribuito il cognome del genitore che per primo opera il riconoscimento. Cio' significa che per l'attribuzione del cognome paterno e' necessario che il padre operi il riconoscimento anteriormente alla nascita o al massimo lo stesso giorno della denuncia di nascita. In caso contrario, padre e madre dovranno recarsi presso questo Consolato Generale per optare per il cognome paterno.
Il cognome materno puo' essere attribuito al figlio solo in caso di riconoscimento paterno successivo alla denuncia di nascita. Anche in tale ipotesi, peraltro, in caso di successivo matrimonio tra i due genitori la legge italiana prevede l'automatica attribuzione del cognome paterno.

N.B. Limiti all'attribuzione del nome:

Ai sensi dell'articolo 35 del DPR 03/11/2000, nr. 396 al bambino possono essere imposti più nomi, anche separati, ma non superiori a 3.

Per informazioni:
e-mail: denhaag.statocivile@esteri.it
telefono: +31 (0)70 306 55 23 (il lunedí, il martedí, il giovedí e il venerdí dalle ore 14.00 alle ore 16.00)


229