Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Nascita

 

Nascita

NASCITA

I figli di un cittadino italiano, anche se nati all'estero ed eventualmente in possesso di un'altra cittadinanza, sono cittadini italiani.

Pertanto la loro nascita deve essere registrata in Italia. I figli di un cittadino italiano NON DEVONO PROCEDERE A RICHIESTA DI CITTADINANZA.

La registrazione della nascita all'estero dei figli dei cittadini iscritti all’AIRE comporta l’iscrizione all’AIRE per nascita per i figli dei connazionali residenti nei Paesi Bassi e per tutti i minori cittadini italiani la cui residenza nei Paesi Bassi sia opportunamente accertata. La normativa prevede che i minori vengano iscritti nel registro AIRE del Comune italiano di ultima residenza della madre, se italiana, o diversamente, del padre italiano.

Registrazione della nascita

I documenti relativi alla nascita dovranno essere inviati in ORIGINALE (quindi non in fotocopia), ove altrimenti specificato. In caso di documentazione errata o incompleta, si verrà contattati per email.

Si raccomanda di inviare i documenti per controllo preliminare sulla piattaforma FAST IT. Per accedere a questo servizio si deve effettuare la procedura di associazione della scheda anagrafica. Per maggiori informazioni si veda LINK ANAGRAFE.

Nascita nei Paesi Bassi

Se la nascita avviene nei Paesi Bassi si devono distinguere i seguenti tre casi:

1. per i GENITORI CONIUGATI sarà necessario presentare:

· internationaal uittreksel uit de geboorteakte (certificato internazionale di nascita) da richiedere al Comune olandese competente, da inviare in originale;

· richiesta di trasmissione di atto di nascita ,debitamente compilato e firmato dal genitore di nazionalità italiana;

· copia documenti di identità in corso di validità di entrambi i genitori.

N.B. Qualora il matrimonio non sia stato trascritto in Italia, sarà necessario inviare i documenti relativi. Per maggiori informazioni si veda MATRIMONIO

2. per i GENITORI CON GEREGISTREERDE PARTNERSCHAP (UNIONE CIVILE/PARTNERSHIP) sarà necessario presentare:

· internationaal uittreksel uit de geboorteakte (certificato internazionale di nascita) da richiedere al Comune olandese competente in originale;

· richiesta di trasmissione di atto di nascita , debitamente compilato e firmato dal/dai genitore/i di nazionalità italiana;

· copia del documento di identità in corso di validità di entrambi i genitori;

copia di documento attestante la partnership.

Entrambi i genitori dovranno presentarsi, previo appuntamento, presso questa Cancelleria Consolare ed effettuare il riconoscimento consolare.

Per appuntamento contattare: denhaag.statocivile@esteri.it 

3. per i GENITORI NON CONIUGATI sarà necessario presentare:

· copia conforme all’originale del geboorteakte met vermelding van erkenning (atto di nascita con annotazione riconoscimento) da richiedere al Comune olandese competente. Si tratta di un documento in lingua olandese.

N.B. NON POSSONO ESSERE ACCETTATE COMBINAZIONI DI DOCUMENTI QUALI CERTIFICATO DI NASCITA INTERNAZIONALE E RICONOSCIMENTO PRE-NASCITA IN OLANDESE.

· richiesta di trasmissione di atto di nascita , debitamente compilato e firmato dal genitore di nazionalità italiana;

· traduzione che i genitori possono fare utilizzando il seguente facsimile  (si prega di riempire solo gli spazi grigi con i dati del geboorteakte);

· copia del documento di identità in corso di validità di entrambi i genitori.

Importanti informazioni per i genitori non coniugati

1) Per la legge olandese il riconoscimento paterno può avvenire sia precedentemente che posteriormente alla registrazione della nascita. Dal momento del riconoscimento al nuovo nato viene assegnato legalmente il cognome paterno.

Per la legge italiana il riconoscimento paterno deve avvenire precedentemente (riconoscimento pre-nascita) o contestualmente alla registrazione del nuovo nato. In caso contrario al minore verrà assegnato il cognome materno e il cognome paterno potrà essere sostituito a quello materno o aggiunto allo stesso solo tramite decisione del competente Tribunale italiano.

PER EVITARE DIVERGENZE DI COGNOME DEL NUOVO NATO (NEI PAESI BASSI E IN ITALIA) È NECESSARIO EFFETTUARE IL RICONOSCIMENTO PRE-NASCITA O ALMENO CONTESTUALMENTE ALLA REGISTRAZIONE DEL NUOVO NATO PRESSO L’ANAGRAFE OLANDESE.

2) Per la legge italiana, il riconoscimento paterno (effettuato in qualsiasi momento e registrato in Italia) comporta che il padre (sia italiano che straniero) condivida la responsabiltà genitoriale con la madre.

Per la legge olandese invece la responsabilità genitorale è affidata alla madre dal momento della nascita del figlio ed il padre può condividerla registrandosi presso il Registro della Responsabilità Genitoriale (GEZAGREGISTER). Per approfondimenti consultare il sito: https://www.rijksoverheid.nl/onderwerpen/ouderlijk-gezag/documenten/brochures/2017/01/16/gezag-omgang-en-informatie.

Procedure di attribuzione del cognome alla nascita

Ai figli di genitori entrambi italiani si attribuisce:

- il cognome paterno

OPPURE

- il cognome del padre e della madre (SOLO in questo ordine), avendone espresso la volontà esplicitamente e congiuntamente davanti all'Ufficiale di Stato Civile olandese.

ATTENZIONE:la circolare n. 7 del 14 giugno 2017 del Ministero dell'Interno stabilisce che solo i genitori ENTRAMBI ED ESCLUSIVAMENTE italiani possono attribuire ai propri figli il doppio cognome.

Ai figli di un genitore italiano e di un genitore straniero o con doppia nazionalità può essere attribuito il doppio cognome secondo la normativa italiana, SOLO SE QUESTA NON CONFLIGGE CON LA NORMATIVA STRANIERA, da accertare contattando autonomamente le competenti Autorità del Paese interessato.

Tale norma si applica sia ai genitori coniugati, sia a quelli non coniugati, a patto che il padre abbia effettuato il riconoscimento del bambino prima della nascita o il giorno stesso della registrazione del minore presso il ompetente Comune olandese.

N.B: NEL CASO DI RICONOSCIMENTO SUCCESSIVO ALLA REGISTRAZIONE DELLA NASCITA DA PARTE DEL PADRE, IL COGNOME ATTRIBUITO IN ITALIA SARÀ QUELLO DELLA MADRE. PER ATTRIBUIRE IL COGNOME PATERNO, IL CITTADINO INTERESSATO DOVRÀ DIRETTAMENTE SOTTOPORRE APPOSITA ISTANZA AL TRIBUNALE ITALIANO COMPETENTE (INFORMAZIONI DISPONIBILI ONLINE SUL SITO DEI TRIBUNALI ITALIANI). TALE NORMA SI APPLICA AI GENITORI SOLO ED ESCLUSIVAMENTE ITALIANI.

Nascita in Italia

In caso di nascita in Italia, sarà cura dei genitori già iscritti all'AIRE nei Paesi Bassi, accertarsi che la nascita del figlio minore sia comunicata dal Comune italiano di nascita a questa Cancelleria consolare. Una volta che questo Ufficio avrà ricevuto dal Comune italiano la comunicazione di avvenuta registrazione della nascita (completa di documentazione relativa con esplicita indicazione delle generalità dei genitori) questa Sede procederà alla richiesta di iscrizione all’AIRE per nascita del/della minore.


229